Contenzioso e giurisprudenza

Inidoneità, licenziamenti con verifica

di Elsa Mora e Valentina Pomares

Il licenziamento intimato per la sopraggiunta inidoneità del lavoratore alla sua mansione impone una serie di precauzioni al datore, per non rischiare di incorrere nella illegittimità del recesso. Alcuni spunti interessanti arrivano da una sentenza recente della Corte d’appello di Bologna (576 del 4 maggio 2017), emessa in seguito al reclamo promosso da una società, contro una sentenza del Tribunale di Parma, in sede di opposizione, nel rito “Fornero”. Il Tribunale aveva dichiarato illegittimo un licenziamento intimato per sopravvenuta ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?