Contenzioso e giurisprudenza

La conflittualità tra ex non è mobbing

di Massimiliano Biolchini e Serena Fantinelli

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Non è mobbing l'atteggiamento riconducibile alla normale conflittualità nell'ambiente lavorativo, anche laddove tale conflittualità risulti accentuata dalle recriminazioni reciproche scaturite dalla fine della relazione sentimentale tra il datore di lavoro e la dipendente. Con questo principio, contenuto nella sentenza 1381/2018 , la Corte di cassazione torna a occuparsi di vessazioni sul luogo di lavoro e conferma il proprio orientamento secondo il quale non può ritenersi sufficiente una mera conflittualità per potersi parlare di mobbing. La decisione trae ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?