Contenzioso e giurisprudenza

Le aziende non sono sempre esonerate dalla ritenuta sui buoni pasto

di Salvatore Servidio

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Nella vicenda trattata dalla Corte di cassazione con la sentenza 30 gennaio 2018, n. 2241, a seguito di verifica fiscale, veniva contestato a una società di autotrasporti il mancato assoggettamento a ritenuta d'acconto, ex articolo 23 del Dpr 29 settembre 1973, n. 600, di voci reddituali del proprio personale viaggiante come buoni pasto e concorso pasti. A carico del sostituto d'imposta venivano quindi accertati maggiori compensi soggetti a Irpef e relative sanzioni, il cui ricorso è stato rigettato ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?