Il licenziato non deve restituire l’indennità se l’errore è dello Stato
Contenzioso e giurisprudenza

Il licenziato non deve restituire l’indennità se l’errore è dello Stato

di Marina Castellaneta

Lo Stato non può chiedere la restituzione delle indennità di licenziamento corrisposte per un periodo più lungo del dovuto, se sono le stesse autorità nazionali a sbagliare le modalità e i tempi di pagamento, senza che il lavoratore contribuisca in alcun modo a trarre in inganno gli enti competenti. Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti dell’uomo, con la sentenza del 26 aprile (Cakarevic contro Croazia, ricorso n. 48921/13 ) che ha così posto un freno all’imposizione – ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?