Contenzioso e giurisprudenza

Trasferimento di ramo d’azienda illegittimo, i lavoratori pagati dal cessionario hanno diritto solo alle differenze retributive

di Giuseppe Bulgarini d'Elci

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Nel caso in cui il datore di lavoro, in seguito ad un trasferimento di ramo d'azienda ritenuto illegittimo, non ottemperi all'ordine del giudice di ripristinare il rapporto di lavoro con i dipendenti coinvolti nella cessione e questi ultimi abbiano, nel frattempo, continuato ad essere retribuiti dal cessionario senza che il rapporto sia stato ricostituito con il soggetto cedente, non scatta il diritto a pretendere anche da quest'ultimo il versamento delle medesime retribuzioni mensili. La Cassazione esprime questo principio con ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?