Contenzioso e giurisprudenza

Niente obbligo contributivo dalla dichiarazione dei redditi errata

di Matteo Prioschi

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La presentazione di dichiarazioni dei redditi errate, di cui il contribuente chiede poi la correzione, non costituisce materiale con valore probatorio e non determina l'inversione dell'onere della prova per quanto riguarda l'obbligo di contribuzione all'Inps da parte di un socio accomandatario di una accomandita semplice. Con l'ordinanza 21511/2018 , la Corte di cassazione ha accolto il ricorso di una imprenditrice che per più anni ha presentato dichiarazioni dei redditi errate in relazione ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?