Contenzioso e giurisprudenza

Non licenziabile il dipendente con stupefacenti fuori dall'azienda

di Angelo Zambelli

È illegittimo il licenziamento del dipendente che viene sorpreso in possesso di hashish mentre entra in azienda, secondo quanto deciso dalla Corte di cassazione con la sentenza 21679/2018 depositata ieri .Il dipendente di una nota società del settore automobilistico, con mansioni di magazziniere, è stato licenziato in tronco per «essere stato sorpreso dai carabinieri, durante la pausa di lavoro, in possesso di 25 grammi di hashish, al fine di spaccio, custoditi nella ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?