Contenzioso e giurisprudenza

Non emendabile l’omessa opzione per la tassazione separata

di Salvatore Servidio

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Il caso trattato dall'ordinanza 30 novembre 2018, numero 31061 , della Corte di cassazione, riguarda una rettifica con la quale veniva assoggettata a tassazione ordinaria la plusvalenza realizzata per effetto di cessione di azienda, in ordine alla quale il contribuente aveva omesso di optare per la tassazione separata. In particolare, l'atto impositivo traeva origine dalla omessa indicazione da parte del contribuente, al riquadro RQ, relativo a redditi assoggettati a imposta sostitutiva (al 19%), ovvero nel riquadro RM, relativo a ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?