Contenzioso e giurisprudenza

Il furto “tollerato” annulla il licenziamento

di Giulia Bifano e Uberto Percivalle

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

È illegittimo poiché sproporzionato il licenziamento per giusta causa comminato al dipendente che, dopo molti anni di buona condotta alle dipendenze del proprio datore di lavoro, abbia commesso piccoli furti di materiale di scarto, tanto più se tale condotta risulti tollerata, o almeno non illegittima, secondo la prassi aziendale. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza 1634/2019, respingendo il ricorso di una impresa di grandi dimensioni che, dopo ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?