Contenzioso e giurisprudenza

Il ripristino della posizione soppressa dopo 7 mesi non inficia la validità del licenziamento

di Alberto De Luca e Gabriele Scafati

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La Cassazione, con sentenza n. 4672 depositata il 18 febbraio scorso , è tornata a pronunciarsi sulla legittimità del licenziamento per soppressione della posizione allorché essa sia ripristinata pochi mesi dopo il recesso aziendale. La vicenda prende le mosse dal caso di una lavoratrice – ingegnere tecnico elettronico, specializzato in sistemi di misurazione, a capo dell'ufficio Compliance della subsidiary italiana di una multinazionale giapponese – operante come "Quadro" e addetta alla "metrologia". In particolare, la ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?