Contenzioso e giurisprudenza

Rifiuto del datore alla conciliazione, 60 giorni per agire

di Giuseppe Bulgarini d’Elci

La Corte di cassazione mette ordine sul doppio regime di decadenza, stragiudiziale e giudiziale, per l’impugnazione dei licenziamenti, dando una chiara soluzione alle diverse casistiche che si possono presentare nel caso in cui il lavoratore, prima del ricorso al giudice, promuova un tentativo di conciliazione e arbitrato. In base alla legge (articolo 32, comma 1, della legge 183/2010 e articolo 6 della legge n. 604/1966), a fronte di un licenziamento illegittimo, il lavoratore è tenuto a ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?