Contenzioso e giurisprudenza

Reintegrato chi chiede la promozione

di Giulia Bifano e Massimiliano Biolchini

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Va reintegrato perché licenziato per ragioni ritorsive il dipendente che abbia rivendicato un inquadramento superiore e sia stato poi estromesso dall'azienda per una riorganizzazione rivelatasi fittizia. Lo ha chiarito la Corte di cassazione con la sentenza 11352/2019, decidendo sul ricorso proposto da una società dopo essersi vista condannata in Corte d'appello a reintegrare un dipendente licenziato per motivo oggettivo in un momento immediatamente successivo alla richiesta dello stesso di essere inquadrato come dirigente invece di quadro. ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?