Contenzioso e giurisprudenza

Contro la malattia “strategica” l’azienda può ricorrere a un investigatore

di Elsa Mora e Valentina Pomares

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Non è infrequente il caso del dipendente che - non gradendo qualche decisione datoriale (ad esempio un trasferimento o la modifica delle mansioni) - inizi una malattia “strategica”. Quali possono essere dunque i rimedi a disposizione del datore di lavoro in questi casi? Ebbene, il datore di lavoro potrebbe contestare l’attendibilità dei certificati medici presentati dal dipendente malato con elementi indiziari. Il primo tra questi è la tempistica relativa allo stato di malattia. ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?