Contenzioso e giurisprudenza

Non licenziabile chi è sospeso e poi reintregrato

di Giuseppe Bulgarini d'Elci

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La giusta causa di licenziamento presuppone l'addebito di comportamenti incompatibili con la prosecuzione temporanea del rapporto di lavoro. Di conseguenza, la reintegrazione in servizio dei dipendenti precedentemente sospesi, in presenza di indagini penali per ipotizzato reato di truffa, è incompatibile con il successivo licenziamento in tronco attivato nei confronti dei medesimi dipendenti per gli stessi fatti.La Corte di cassazione ha osservato (sentenza 14787/2019 ) che il perdurare della giusta causa di licenziamento, a fronte di condotte disciplinarmente sanzionabili, presuppone ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?