Contenzioso e giurisprudenza

Effetti contributivi dell’erroneo inquadramento aziendale

di Silvano Imbriaci

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La Corte di cassazione interviene sugli effetti sull'obbligo contributivo delle variazioni di un inquadramento aziendale erroneamente disposto, ma da una visuale poco frequentata, ossia nel caso in cui l'erroneità dell'inquadramento sia in qualche modo addebitabile non al datore di lavoro ma all'ente previdenziale.In via generale, la disciplina che descrive effetti e modalità della variazione dell'inquadramento, introdotta dall'articolo 3, comma 8, della legge n. 335/1995 (con l'indicazione della decorrenza degli effetti) ha lo scopo di non imporre ai datori di ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?