Contenzioso e giurisprudenza

Rischia il posto chi si candida su Linkedin senza avere i requisiti

di Marisa Marraffino

Partecipare a una selezione su LinkedIn senza averne i requisiti può costare la perdita del posto di lavoro ottenuto in mala fede. Lo ha stabilito il Tribunale di Trapani con la sentenza 522 del 2 ottobre , che ha punito un utente del noto social network: pur sapendo di non avere i titoli previsti dall’annuncio, aveva inviato lo stesso il proprio curriculum. Il datore di lavoro, dopo quasi due mesi, accortosi dell’errore, aveva revocato la delibera di assunzione, che ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?