Contenzioso e giurisprudenza

Colf in nero, la Cassazione apre alle riprese in casa del datore

di Angelina Turco

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Via libera della Cassazione alle riprese fotografiche effettuate dalla colf in casa del datore di lavoro, ma a determinate condizioni. A monte della decisione vi è il caso di una collaboratrice domestica, condannata dal Tribunale, con sentenza poi confermata dalla Corte di appello, alla pena di quattro mesi di reclusione, oltre al risarcimento del danno, per il reato di cui all'articolo 615 bis del Codice penale, per aver effettuato riprese fotografiche all'interno ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?