Contenzioso e giurisprudenza

Licenziamento disciplinare, il ccnl non vincola il giudice

di Valeria Zeppilli

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La giusta causa e il giustificato motivo di licenziamento sono nozioni legali, con la conseguenza che il giudice del merito, per la Corte di cassazione (sezione lavoro, 15 gennaio 2020, n. 708), nel valutarne la portata non è vincolato alle previsioni della contrattazione collettiva che graduano le sanzioni disciplinari. Tale principio, che è figlio di un orientamento ormai consolidato nella giurisprudenza di legittimità, va comunque valutato tenendo conto che la scala ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?