Contenzioso e giurisprudenza

I medici specializzandi non sono veri e propri lavoratori

di Valeria Zeppilli

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

I medici che sono iscritti alle scuole di specializzazione non possono essere considerati dei veri e propri lavoratori, né autonomi né subordinati, in quanto, per la Corte di cassazione (sezione lavoro, 8 settembre 2020, n. 18667 ), il loro rapporto si configura piuttosto come un'ipotesi particolare di contratto di formazione-lavoro disciplinata in maniera specifica.Di conseguenza, secondo i giudici, tra l'attività che i medici prestano durante il loro percorso di specializzazione e la remunerazione che la legge prevede in loro ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?