Contenzioso e giurisprudenza

Mobbing: l'intento persecutorio va sempre dimostrato

di Valeria Zeppilli

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Come ormai noto e come in più occasioni ribadito dalla giurisprudenza costituzionale e di legittimità, il mobbing è un fenomeno complesso che si contraddistingue per il compimento, protratto nel tempo, di una serie di atti o comportamenti vessatori posti in essere dai colleghi o dal capo nei confronti di un lavoratore. Tali atti o comportamenti si caratterizzano per essere sorretti da un intento persecutorio e di emarginazione e dalla primaria volontà di escludere la vittima dal gruppo di riferimento.Non ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?