Contenzioso e giurisprudenza

Omissioni contributive, quando risponde l’Inps

di Antonello Orlando

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La corte di Cassazione, con l'ordinanza n. 2164/2021, depositata il 1° febbraio, è tornata sul tema del diritto dei lavoratori a vedersi riparato il “danno pensionistico” causato dall'omissione dei contributi da parte del datore di lavoro.Il caso oggetto del contenzioso era quello di una lavoratrice subordinata, la quale aveva rilevato una omissione contributiva estesa dal 2007 all'ottobre del 2010 e richiesto la regolarizzazione dei periodi privi di contribuzione direttamente all'Inps, ritenendo l'Istituto responsabile di avere lasciato decorrere i termini ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?