Contratti di lavoro

L’intento di punire i rapporti flessibili si è rivelato poco efficace

di Alessandro Rota Porta

Il decreto 87/2018, tra le modifiche introdotte, porta con sé l’ennesimo balzello in termini di costo del lavoro: se da un lato anche l’attuale Governo ha già annunciato un taglio al cuneo fiscale, la realtà è che il provvedimento appena varato introduce un aggravio di oneri a carico dei datori di lavoro. Si tratta dell’incremento dei contributi Inps per i contratti a tempo determinato, poiché, dall’entrata in vigore della norma (cioè da sabato 14 luglio), ogni rinnovo di ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?