Contratti di lavoro

Condotta fraudolenta difficile da provare

di Giampiero Falasca

A tre anni dalla sua abrogazione (decisa dal Dlgs n. 81/2015) torna nell’ordinamento la “somministrazione fraudolenta”, una fattispecie da sempre molto controversa. Con questa nozione si fa riferimento alla condotta di due soggetti (agenzia per il lavoro e utilizzatore) che decidono di avvalersi della somministrazione di manodopera «con la specifica finalità di eludere norme inderogabili di legge o di contratto collettivo applicate al lavoratore». La sanzione per tale condotta è di natura penale e consiste nell’ammenda di 20 euro ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?