Contratti di lavoro

Successione di contratti a termine

di Josef Tschoell

LA DOMANDA Un lavoratore è stato assunto con contratto a termine dal 7 dicembre 2007 al 12 gennaio 2008 in sostituzione di lavoratore assente (6 liv.) e dal 26 ottobre 2010 al 30 giugno 2011 con causale ai sensi dell'art 1 c 1 D.Lgs 368/2001 (5 liv.). Complessivamente la durata dei contratti è di 10 mesi e 1 gg ma nessuno dei due poteva essere acausale. Nello stipulare un nuovo contratto ai fini del computo dei 12 mesi previsti dall'art 19 al comma 1, devo o no considerare i periodi dei contratti a termine sopra indicati, ovvero posso stipulare un nuovo a contratto a termine acausale di durata max residua di 1 mese e 29 gg o della durata max di 12 mesi ? ll tetto di 12 mesi è applicabile per ciascun liv( 5 liv 8 mesi e 6 gg quindi residuo 6 mesi e 24 g) o all'intera storia lavorativa ?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?