Contratti di lavoro

Nuovi dipendenti negli studi, il «reimpiego» riduce i costi

di Alessandro Rota Porta

Il contratto collettivo nazionale degli studi professionali in vigore offre diverse possibilità per inquadrare i lavoratori. Tra i modelli più interessanti perché consente di accedere a incentivi sul costo del lavoro, c’è innanzitutto il contratto di reimpiego. Il reimpiego Si tratta di una particolare declinazione del contratto a tempo indeterminato. La finalità è duplice: - ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?