Contratti di lavoro

Modello Uni intermittenti a rischio errore

di Luigi Caiazza e Roberto Caiazza

L’invio dei Modelli Uni intermittenti tramite pec del Lavoro, mediante un’unica mail a cui sono allegati più moduli, genera errore in quanto questi ultimi non risultano caricati. Il datore potrebbe perciò pagare in base all’articolo 35, comma 3 bis, del Dlgs 276/2003, una sanzione da 400 a 2.400 euro in relazione a ciascun lavoratore per cui è stata omessa la comunicazione, senza possibilità di applicare la diffida di cui all’articolo 13 del Dlgs 124/2004 ai fini del pagamento del ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?