Contratti di lavoro

Il divieto di recesso non vale per i dirigenti

di Franco Toffoletto

Il divieto di licenziamento individuale per giustificato motivo oggettivo fino al 17 agosto non si applica ai dirigenti. E non potrebbe che essere così, perché la fonte normativa che disciplina il recesso dal rapporto di lavoro con un dirigente è l’articolo 2118 del Codice civile, il quale non dispone che il licenziamento debba essere motivato. È solo la contrattazione collettiva relativa a questa categoria di lavoratori subordinati che (se applicabile) impone, senza fornire definizioni, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?