Contratti di lavoro

La breccia degli assicurativi nel bonus smart working

Il buono pasto verrà corrisposto regolarmente per le giornate in smart working. Gli strumenti di lavoro e la connessione sono garantiti dall’azienda. L’utilizzo di strumenti propri, per l’espletamento dell’attività resa in smart working, può avvenire solo con il consenso dell’interessato, per brevi periodo di tempo e dietro corresponsione di un’indennità. A dirlo sono i sindacati dei lavoratori delle assicurazioni (Fna, Fisac, First Cisl, Uilca e Snfia) nella piattaforma che presenteranno domani ad Ania e che potrebbe essere la breccia ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?