Previdenza e assistenza

Incremento occupazionale

di Gremigni Pietro

LA DOMANDA Buongiorno come noto l'art. 31, comma 1, lettera f) del D.lgs. 150/2015 prevede ai fini del calcolo dell'incremento occupazionale l'esclusione dal computo, tra le altre, dei posti di lavoro resi vacanti per "pensionamento per raggiunti limiti di età". Si chiede se la locuzione utilizzata debba essere intesa come riferita esclusivamente ai pensionamenti di "vecchiaia", come parrebbe, non permettendo quindi di estendere l'esclusione prevista al caso del pensionamento "anticipato". Ringrazio anticipatamente.

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?