Previdenza e assistenza

Salgono a 150 i tavoli di crisi, preoccupa l’aumento della Cigs

di Carmine Fotina e Giorgio Pogliotti

Nei quasi 150 tavoli di crisi occupazionale aperti al Mise che coinvolgono più di 210mila lavoratori sono due le novità che stanno destando grande preoccupazione negli ultimi mesi. La prima è che accanto ai settori da anni in grande difficoltà - dalla siderurgia all’agroalimentare, dall’automotive alla logistica e agli elettrodomestici - si aggiunge la grande distribuzione organizzata. La seconda è l’esplosione della cassa integrazione straordinaria, alla quale si ricorre in caso di crisi più gravi e ristrutturazioni, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?