Previdenza e assistenza

Dipendenti pubblici: opzione per disapplicare il massimale e domanda di riscatto

di Pietro Gremigni

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Nei confronti dei dipendenti pubblici che hanno esercitato l'opzione per disapplicare il massimale contributivo, l'eventuale successiva adesione a fondi pensione compartecipati dal datore di lavoro, comporterà nuovamente l'applicazione del massimale stesso.È questa una delle precisazioni fornite dall'Inps con il messaggio 25 luglio 2019, n. 2847 , in merito all'esercizio della facoltà di disapplicare il massimale contributivo introdotto dall'art. 21 della legge 26/2019.La predetta norma prevede che i dipendenti pubblici iscritti alla previdenza pubblica dal 1996 in avanti, operanti in ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?