Previdenza e assistenza

Per le politiche attive l’incognita dei tempi

di Giorgio Pogliotti

Nel discorso programmatico il premier Mario Draghi ha indicato l’obiettivo di anticipare da subito le politiche attive del lavoro. Pesano le preoccupazioni per la fine del blocco dei licenziamenti il 31 marzo, e per l’impatto della pandemia sulle attività produttive, come evidenziato dall’Istat a dicembre si contano 420mila occupati in meno rispetto a febbraio 2020 e 150mila disoccupati in più. Il Recovery fund assegna 3 miliardi e 500 milioni arrivano dalla legge di Bilancio, ma per ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?