Rapporto con gli enti

Politiche attive, ai richiedenti asilo basta il domicilio abituale

di M.Pri.

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

I cittadini non comunitari richiedenti e titolari di protezione internazionale possono fruire dei servizi di politica attiva del lavoro anche se non hanno il requisito della residenza. Infatti per loro è sufficiente il luogo di dimora abituale. Con la circolare congiunta del 27 agosto , il ministero del Lavoro e l'Anpal ribadiscono quanto già comunicato dall'Agenzia nazionale politiche attive del lavoro con la nota 6202 del 23 maggio scorso. L'articolo 11, comma 1, lettera c, del ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?