Rapporto con gli enti

Per le politiche attive non serve residenza in Italia

di Gianni Bocchieri

La prescrizione del requisito della residenza per poter beneficiare dei servizi per il lavoro contenuto nell’articolo 11, comma 1, lettera c, del Dlgs 150/2015 ha fatto emergere diverse criticità anche operative. In poco più di un mese, l’Anpal si è espressa sul tema con diverse note e circolari, dopo aver specificato che nel caso di percettori di forme di sostegno al reddito (Naspi) il centro per l’impiego (Cpi) competente può essere quello del domicilio ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?