Rapporto con gli enti

L’offerta di lavoro del reddito di cittadinanza può essere un contratto o una candidatura

di Matteo Prioschi

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

L'offerta di lavoro congrua da proporre a un percettore del reddito di cittadinanza cambia in relazione a chi la sta gestendo. Se il posto di lavoro non è nella disponibilità del centro per l'impiego (Cpi) a cui la persona si è affidata, l'offerta di lavoro va intesa come offerta di candidatura per una posizione vacante segnalata da un'azienda o un intermediario autorizzato. Se, invece, il posto di lavoro offerto è nella disponibilità del Cpi o dell'agenzia per il lavoro, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?