Rapporto con gli enti

Per tutelarsi il committente deve anche verificare la presenza dei lavoratori

di Enzo De Fusco

Sono tre le azioni richieste ai committenti per attivare i controlli antievasione nella catena degli appalti: divieto di compensazione; acquisizione e controllo del versamento delle ritenute trattenute ai lavoratori impiegati nell’appalto; sospensione dei pagamenti. La prima azione riguarda la modalità di versamento delle ritenute da parte dell’appaltatore. La legge prevede che avvenga senza più avvalersi della compensazione tra crediti e debiti. La circolare 1/2020 delle Entrate spiega però che questo divieto deve ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?