Rischio di pagare i danni se non si reintegra il dipendente
Rapporto di lavoro

Rischio di pagare i danni se non si reintegra il dipendente

di Giampiero Falasca

Il datore di lavoro che non riammette in servizio il dipendente reintegrato dal tribunale e, successivamente, ottiene una nuova sentenza a sé favorevole, non è tenuto a pagare le retribuzioni teoricamente dovute nel periodo intermedio, se non ha eseguito l’ordine di reintegrazione. Tuttavia, questa condotta può dare luogo a una richiesta risarcitoria del dipendente, se questi ha messo in mora il datore per chiedere i danni conseguenti al mancato inserimento sul posto di lavoro (nel periodo compreso tra la ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?