Rapporto di lavoro

Dal 1° luglio cessa l'opzione del Tfr in busta paga, le conseguenze per lavoratori ed aziende

di Antonio Carlo Scacco

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Dal 1° luglio prossimo termina la sperimentazione, piuttosto deludente in verità, del cd. TFR in busta paga, meglio noto agli addetti ai lavori con l'acronimo Qu.I.R. (Quota integrativa della retribuzione). La misura, come si ricorderà, fu introdotta con la legge di stabilità per il 2015 (legge 23 dicembre 2014, n. 190) in relazione ai periodi di paga decorrenti dal 1° marzo 2015 a fino al 30 giugno 2018, per i i lavoratori dipendenti del settore privato - ad ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?