Rapporto di lavoro

Anche per il Tribunale di Milano i food-rider sono lavoratori autonomi

di Ornella Girgenti

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

A distanza di tre mesi dalla sentenza del Tribunale di Torino nei confronti dei riders Foodora, che chiedevano il riconoscimento della subordinazione, ieri è toccato al Giudice del Lavoro di Milano, che ha deciso il ricorso proposto da un rider contro Glovo, altro colosso del food delivery, difeso dallo Studio Lettieri&Tanca di Milano. Anche per il Tribunale lombardo non si tratta di lavoratori subordinati. Le motivazioni non sono ancora state depositate, ma si tratta anche in questo caso di ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?