Rapporto di lavoro

Semplificato l’ingresso in Italia dei medici extra Ue per motivi formativi

di Alberto Rozza

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Il medico straniero che intende partecipare in Italia ad iniziative formative o di aggiornamento, che comportano anche lo svolgimento dell'attività clinica, può presentare all'ufficio consolare italiano presente nel suo Paese la richiesta di rilascio del visto d'ingresso, purché dimostri di possedere adeguati mezzi di sostentamento, una polizza assicurativa per cure mediche e la disponibilità di un alloggio. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 5 luglio 2017, n. 154 il decreto 10 aprile 2018 con il quale il Ministero della ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?