Rapporto di lavoro

Le regole per gli assegni al nucleo familiare

di Luca Vichi

LA DOMANDA I genitori di una bambina sono regolarmente sposati. La madre ha la residenza con la figlia mentre il padre risiede in un'altra abitazione (nello stesso comune). Il padre ha presentato richiesta di assegni nucleo familiare al proprio datore di lavoro in quanto è l'unico componente che lavora (come dipendente) e ovviamente provvede al mantenimento del coniuge nonché della bambina. Il datore di lavoro ha respinto la domanda di assegni nucleo familiare sostenendo che il richiedente non risiede con gli altri componenti del nucleo. E' corretto questo rifiuto?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?