Rapporto di lavoro

Licenziamenti più costosi nelle tutele crescenti

di Alberto Bosco

L'entrata in vigore delle nuove disposizioni contenute nel decreto legge 12 luglio 2018, n. 87 (cd. “decreto dignità”), non ha interessato solo i contratti a tempo determinato (sui quali si è certamente incentrata l'attenzione degli addetti ai lavori) ma anche le conseguenze economiche, ossia l'ammontare dell'indennità spettante, in caso di recesso illegittimo per quanto concerne unicamente i lavoratori soggetti al contratto a tutele crescenti, ossia quelli ai quali si applicano le disposizioni contenute nel decreto legislativo 4 marzo 2015, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?