Rapporto di lavoro

Rimborso spese figurative in busta paga

di Antonio Carlo Scacco

LA DOMANDA I lavoratori di una azienda comandati in trasferta provvedono al pagamento del vitto, dell’alloggio e di altre spese inerenti la trasferta stessa con carta di credito intestata alla ditta. I lavoratori non anticipano nessuna spesa per conto dell’azienda. Si chiede, ai fini della tracciabilità del pagamento delle retribuzioni nonché della trasferte, tassate con riduzione di 2/3 dell’esenzione prevista per legge se le spese sopra indicate e transitate sulla carta di credito intestata all’azienda, quindi non anticipate dal lavoratore se devono essere indicate, figurativamente, sulla busta paga dei lavoratori

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?