Rapporto di lavoro

Per la gig economy collaborazioni senza subordinazione

di Paolo Tosi

Il legislatore ha risposto alle sollecitazioni provenienti dalle nuove forme di lavoro generate dalla gig economy, prima con un provvedimento estensivo dell’ambito di applicazione della disciplina del lavoro subordinato (articolo 2, comma 1, del Dlgs 81/2015), in seguito con un intervento di ridefinizione dell’area del lavoro autonomo e coordinato non subordinato (articolo 409, numero 3, del Codice di procedura civile). Scopo degli interventi era attrarre il più possibile nell’ambito del lavoro subordinato le attività coordinate tramite strumenti digitali. Entrambi, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?