Rapporto di lavoro

Lo smart working cambia l’organizzazione del lavoro

di Matteo Prioschi

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

«Uno dei punti nevralgici dello smart working è il cambiamento di approccio nella gestione delle persone. Spesso mi chiedono come fare a monitorare il tempo di lavoro del dipendente in “modalità agile”. La risposta è che non lo si deve controllare, devi essere in grado di dargli degli obiettivi e su questi essere in grado di valutarlo. Su questo aspetto registro una certa difficoltà nel cambiare approccio da parte delle aziende». Così ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?