Contratti di lavoro

Le conseguenze della risoluzione del contratto prima del termine

di Marco Di Liberto

LA DOMANDA Un’azienda con meno di 15 dipendenti che applica il Ccnl Commercio Confcommercio, decide di risolvere in maniera unilaterale un contratto a tempo determinato stipulato ad aprile 2019 e con scadenza al 31 ottobre 2019. L’azienda vorrebbe inviare una lettera di risoluzione anticipata unilaterale e conseguentemente retribuire tutte le mensilità a cui avrebbe avuto diritto fino alla naturale scadenza del contratto (con calcolo di Tfr, ratei di mensilità aggiuntive e ferie e permessi). Si richiede pertanto un parere sulla legittimità di questa procedura e sulle possibili conseguenze in caso di impugnazione del provvedimento.

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?