Rapporto di lavoro

Convalida delle dimissioni della lavoratrice madre

di Antonio Carlo Scacco

LA DOMANDA Una dipendente ha presentato all'Azienda le dimissioni, durante un anno di età del bambino, con decorrenza 20 giugno. In data 21 giugno ha confermato le stesse presso l'Ispettorato del Lavoro competente. Solamente in data 26 giugno a sera (a mezzo PEC) ha inviato all'Azienda il provvedimento di convalida. L'Azienda ha ritenuto le stesse efficaci da quando è venuta a conoscenza del provvedimento, quindi ha considerato quale data effettiva di dimissioni il giorno 26 giugno. (Diversamente, tra l'altro, avrebbe anche dovuto comunicare la cessazione del 20 giugno, il 27 giugno, in ritardo rispetto ai cinque giorni previsti). Si richiede se detto comportamento è da considerarsi corretto.

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?