Rapporto di lavoro

GPS e contestazione disciplinare

di Rossella Schiavone

LA DOMANDA Dal gps risultano spostamenti di un dipendente fuori dall'orario di lavoro e in determinate giornate non lavorative. In particolare, il dipendente si recava autonomamente e con il mezzo aziendale presso vari luoghi al fine di svolgere un'attività lavorativa autonoma e concorrenziale con la società datrice. Chiedo se sia possibile trattandosi di attività extra-lavorativa utilizzare i dati gps come prova regina nella contestazione disciplinare ed in un futuro giudizio.

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?