Rapporto di lavoro

Il trattamento dei contratti a termine nel trasferimento d’azienda

di Antonio Carlo Scacco

LA DOMANDA Nel caso di ditta individuale con dipendenti che confluisce in Srl, chiedo come devo considerare i contratti a termine in corso e quelli cessati ai fini del computo delle proroghe, rinnovi, superamento del limite di 24 mesi e così via. Ovvero qualora la società Srl assuma in futuro con contratto a termine un lavoratore che ha avuto in passato un rapporto di lavoro con la ditta individuale , si deve tenere conto del precedente contratto ai fini sopra indicati ? Per i contratti in essere che passano sulla Srl, quando arriverò a scadenza, dovrò tenere conto delle proroghe/rinnovi precedentemente intercorsi sulla ditta individuale?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?