Rapporto di lavoro

Possibilità di convertire premi in welfare

di Antonio Carlo Scacco

LA DOMANDA Un'azienda annualmente eroga volontariamente ai propri dipendenti somme a titolo di premio presenza e beni in natura. Le prime sono riconosciute da 4 anni, i beni in natura da più anni. L'azienda intenderebbe convertire tali somme in erogazione di servizi riconducibili al welfare aziendale, con l'utilizzo di una piattaforma dedicata. I trattamenti corrisposti sono da considerarsi “consolidati” e di conseguenza non convertibili? Un accordo sindacale ne renderebbe legittima la conversione?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?